Norcia: Claudio Baglioni dona 700.000 euro ai Terremotati

Norcia: Claudio Baglioni dona 700.000 euro ai Terremotati

Si è dimostrato grande uomo sul palcoscenico del Festival di Sanremo 2018 Claudio Baglioni , ma non e’ stato di meno neanche fuori. Infatti il noto cantante l’aveva promesso e l’ha fatto, ha donato gran parte del guadagno ottenuto durante il concerto-evento Avrai presso l’Aula Paolo VI  tenutosi  lo scorso dicembre, ai cittadini di Norcia che lo scorso ottobre erano stati colpiti da un violento terremoto. E’ così che Claudio Baglioni ha deciso di dare una mano importante per supportare la rinascita di Norcia.

Baglioni è andato personalmente a visitare la zona che era stata colpita dal terremoto ed è stato immediatamente accolto da tantissimi bambini della scuola materna di Norcia.
E’ così che ha improvvisato per i cittadini presenti un concerto. Spiega: “Sono qui per fare in modo che le parole non si disperdano nell’aria, ma che diventino pietra/mattoni e che aiutino a ricostruire ciò che la natura violenta ha distrutto”.

I soldi devoluti saranno utilizzati per la ricostruzione del  Centro Parrocchiale Madonna delle Grazie. Claudio Baglioni inoltre ha dei ricordi meravigliosi dell’Umbria visto che è la terra di origine dei suoi genitori. Con questo evento, Claudio Baglioni e la Fondazione O’Scia’ hanno raccolto un milione e mezzo di euro per i bambini di Bangui – capitale della Repubblica Centroafricana – e per i bambini italiani delle zone terremotate del Centro Italia.

Joe Infusini


Related Articles

Toronto: una pista di pattinaggio sotto la Gardiner Expressway

Le persone che piace  di Toronto che piace pattinare, presto potranno usufruire di un nuova pista di ghiaccio che si

Facebook: ecco la rivoluzione, pagherà le tasse in ogni singolo Paese

Facebook passa a una «struttura di vendita locale» nei Paesi in cui è presente un ufficio che fornisce supporto alle

Toronto: Il design della pista ciclabile consente anche il parcheggio funebre

Una nuova corsia di svolta e un semaforo dedicato alle biciclette dimostra che il ciclismo è vivo e vegeto a